NON E' MAI TROPPO TARDI


venerdì, 01 febbraio 2019

Nel ricorrere del Giorno della memoria molte insegnanti si sono interrogate sulle strategie da utilizzare per parlare ai bambini delle brutture della Shoah senza cadere nell’errore di urtare la loro sensibilità piuttosto che attivarla ad una nuova percezione.

Dialogando, una collega ha scritto “Non è mai troppo presto per parlare di antisemitismo.”

Questa frase è stata la miccia che ha innescato molte riflessioni che nella scuola primaria M. Montessori Ic Piave San Cassiano “Padre Girotti” sono state condotte dalle insegnanti nelle rispettive classi, e poi in un momento comunitario che ha visto -Martedì 29 gennaio - tutti i bambini coinvolti in un commovente “percorso della memoria”

I più piccoli hanno cantato Shalom, un canto di pace e speranza incantando la platea con la loro dolcezza. I più grandi hanno gestualizzato la frase di Anne Frank “Quel che è accaduto non può essere cancellato, ma si può impedire che accada di nuovo”, hanno riportato episodi e fatti storici, e hanno letto testimonianze di bimbi ebrei al tempo delle leggi razziali, inducendo tutti ad immedesimarsi “in ciò che sarebbe potuto essere se fosse accaduto a noi”.

Anche il Dirigente, Dott. Zannella ha contribuito a questo momento pronunciando parole che invitano i nostri giovani a “mettercela tutta” per non rischiare di ricadere -in futuro- in un errore così grande come la guerra con le sue dolorose conseguenze.

Anche se piccoli, i nostri fanciulli hanno una responsabilità che comincia nei banchi di scuola, quando all’arroganza devono sostituire la gentilezza, all’offesa il perdono, alla diffidenza l’accoglienza. Solo in questo modo noi grandi possiamo pensare di non aver sbagliato del tutto, ma sperare di vedere il seme della tolleranza e del rispetto crescere forte.

Momenti di pura commozione sono stati raggiunti quando tutti insieme i bambini hanno cantato “L’altalena” di Alessio Zeni, un maestro di musica che ha risposto ad una lettera di una mamma intollerante nei confronti degli extracomunitari che invadevano le altalene dei giardini pubblici sottraendole ai loro figli, scrivendo questa bellissima canzone interpretata dai bambini della scuola primaria TN6.

Davvero non è mai troppo presto per parlare di antisemitismo!

Montessori_memoria1.jpg    Montessori_memoria3.jpg