PROGETTO PLASTIC BOTTLE FREE

Data:

venerdì, 07 febbraio 2020

Argomenti
Notizia
plastic-free3.jpeg

Alunni ed insegnanti della Scuola Macrino stanno realizzando il progetto “PLASTIC BOTTLE FREE”, ideato per ridurre il consumo della plastica anche e soprattutto nella scuola.

E’ tradizione viva del nostro istituto comprensivo interessare i ragazzi ai temi sociali, in particolare rispetto alla conoscenza e alla salvaguardia dell’ambiente di vita.

Con la plastica non è più sufficiente operare un’attenta raccolta differenziata, come fatto in passato, ormai è sparsa sul pianeta, è troppa ed è necessario ridurne l’uso quotidiano in tutti i modi possibili.

Il progetto, nato dall'attività condivisa tra docenti e studenti della scuola Macrino, è condiviso dall'intero istituto comprensivo: ogni scuola, infatti, ha iniziative in merito.

La scuola media, però, ha peculiarità intrinseche considerando l'età degli studenti e la presenza di distributori di bevande in bottiglie di plastica, spunto concreto da cui è partita la riflessione: per diminuire la nostra produzione di rifiuti di plastica si potrebbero eliminare i distributori, ma sarebbe educativo? Quanti altri distributori incontrano gli studenti nella loro vita quotidiana? Meglio organizzare un percorso che porti ad una vera coscienza critica di consumo consapevole.

Tutto ha avuto inizio con i “video stimoli” per smuovere emozioni legate al problema ambientale: isole di plastica negli oceani, littering nei boschi e nei fiumi e, infine, i nostri banchi pieni di bottigliette di plastica usate!

Sempre nella fase iniziale le classi terze hanno somministrato un questionario a tutti gli studenti in cui hanno raccolto i dati di consumo delle bottiglie di plastica e le abitudini riguardo l'uso della raccolta differenziata. Questi dati sono stati elaborati in grafici che servono per dare una “fotografia” sintetica della situazione di partenza.

Inoltre abbiamo costruito dei contenitori per misurare la quantità di bottigliette di plastica che buttiamo via ogni settimana.

A questo punto si sviluppa il lavoro vero e proprio che vede impegnati da un lato i professori nel fornire spiegazioni sul ciclo di vita della plastica e sugli equilibri naturali che vengono compromessi, dall'altro gli studenti con un ruolo attivo di protagonisti nell'ideazione di metodi e strategie per ridurre l'impatto ambientale del nostro istituto. Spesso quando i ragazzi vengono lasciati liberi di creare si ottengono risultati molto più creativi, innovativi ed originali di quelli che i professori possano prevedere.

Il tutto culminerà in una giornata in cui avremo a scuola un ospite molto speciale: Roberto Cavallo, agronomo e saggista albese, “super” esperto di ambiente, fondatore della cooperativa Erica. A lui i ragazzi presenteranno le idee che stanno elaborando, con lui discuteranno sulla fattibilità delle loro proposte. Non un classico “intervento dell'esperto” ma un confronto ragionato su un tema che appartiene di fatto alle giovani generazioni.

L'obiettivo del progetto PLASTIC BOTTLE FREE non è quello di proibire le bottiglie di plastica, ma di fornire gli strumenti utili a sviluppare la consapevolezza della ricaduta positiva delle scelte che ogni giorno operiamo. Per quanto piccole, se moltiplicate per tante persone, possono aiutare a prenderci cura della nostra grande casa...il pianeta Terra.

      

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli